Londra in un giorno

Ciao!

Oggi vi racconto la mia prima esperienza di viaggio in solitaria, dandovi qualche dritta su come visitare Londra in un giorno.

Primo e fondamentale consiglio: a meno che questa non sia la vostra primissima volta nella capitale inglese, evitate le zone turistiche. Niente cambi della guardia, niente foto con guardie immobili, niente maxi schermi a Piccadilly, niente su e giu dalle scale mobili di quel grande magazzino tanto famoso…Niente di tutto ciò.

Non ho una naturale avversione per i siti turistici (sono una turista anche io) e sicuramente alcuni dei luoghi di cui parlerò in questo post sono già turistici o lo diventeranno a breve, ma a Londra le zone che tutti conosciamo tanto bene sono forse le meno belle che la città possa offrire.

Londra va esplorata, e per farlo avete solo un mezzo: le vostre gambe.

Lunga vita alla Tube, ma cercate di usarla il meno possibile. Non importa quanto vi potranno far male i piedi, camminare è l’unico modo che avete per notare piccoli particolari e guardarvi intorno veramente.

Io non ho ancora ripreso del tutto l’uso delle gambe ma sono molto soddisfatta.

10 AM Flower Power!

Se siete a Londra di domenica fate un giro al mercato dei fiori di Columbia Road, e vi sentirete veramente in Inghilterra. Il mercato è aperto solo di domenica dalle 9 alle 15 e se arrivate non troppo presto lo troverete molto affollato ma sarà divertente vedere i proprietari dei vari banchi gridare le loro offerte dell’ultimo minuto. I turisti ci sono ma ancora non troppi. Vedrete invece molti londinesi nel loro relax domenicale. Fate una pausa in uno dei caffè e date uno sguardo ai negozietti vintage o di articoli da giardino, alcuni vendono cose originali e molto british.
Columbia Road è una strada abbastanza piccola, per arrivarci prendete la tube fino ad Old Street e usciti dalla stazione andate a sinistra in direzione Storeditch.

12 AM Shopping @ Old Spitalfields Market

Lasciati i colori e i profumi di Columbia Road, proseguendo verso sud e arrivando fino a Commercial St. in circa una ventina di minuti a piedi potrete raggiungere Old Spitalfields Market, uno storico mercato molto grande in cui trovate soprattutto abbigliamento, più o meno vintage, oggettistica, ma anche banchi di specialità gastronomiche. Di fianco c’è Spitalfileds Market, estensione della parte più storica di questo grande mercato. Ci sono anche moltissimi negozi e ristoranti di ogni genere, dalle catene più conosciute a locali indipendenti. Io ho seguito il consiglio di una mia cara amica londinese e ho pranzato all’inglese da Canteen, una catena che propone ricette britanniche per tutte le ore del giorno, in un ambiente moderno e informale, ma anche un fish&chips o qualcosa di tipico dai vari food stalls possono essere un’ottima idea per il pranzo.

Dirigendovi verso il Tamigi cominciate ad alzare gli occhi al cielo: percorrete Bishopsgate fino alla Heron Tower (il grattacielo più alto della City!), girate subito a sinistra in Camomile St e prendete St Mary’s Axe dove si trova il famoso cetriolo e poi raggiungete il London Bridge passando da Fenchurch Street e dando uno sguardo al Walkie Talkie: in questo modo avrete visto da vicino alcuni dei palazzi più particolari e famosi della città! 🙂

2 PM Let’s go South!

Nel pomeriggio la cosa migliore da fare, soprattutto se il tempo lo consente è passeggiare nel South Bank costeggiando il Tamigi e ammirare lo spettacolo della città vista da questa prospettiva, mentre esplorate quella che secondo me è oggi una delle zone più belle e vivaci di Londra, dopo esser stata oggetto di vari piani di rinnovamento e riqualificazione negli ultimi decenni.

Appena attraversato il London Bridge vi troverete in una zona molto movimentata piena di locali, in prossimità del Borough Market (altra tappa che dovreste prendere in considerazione, controllate gli orari di apertura qui). Perdetevi un pò per i vicoletti che circondano il mercato perchè potreste trovare tesori inaspettati…

Continuate fino al Westminster Bridge godendo dell’atmosfera di South Bank, che specialmente nel weekend si popola di londinesi e turisti e offre molte occasioni di intrattenimento, tra mercatini e festival gastronomici. Da questa prospettiva potrete scattare le migliori foto di Londra, e immortalare St. Paul, il London Eye (consiglio di evitare la fila chilometrica per salire, a meno che non siate grandi fan delle ruote panoramiche) e l’imponente House of Parliament, con il nostro caro amico Ben…

Cosa vedere in un giorno a Londra

South Bank

Se volete fare una piccola pausa il bar ristorante al sesto piano della Tate Modern è un’ottima scelta per un drink e uno spuntino con vista sul Millennium Bridge e St. Paul.

Cosa vedere in un giorno a Londra

Vista dal sesto piano della Tate Modern

Attraversato il Westminster Bridge e tornati nel West End, costeggiate St. James’s Park per ammirare la poesia di uno dei tanti parchi di Londra, anche se solo di passaggio.

7:00 PM Let it Be! @ Garrick Theatre, 2 Charing Cross Road

Se siete a Londra solo per una sera non perdetevi uno spettacolo a Theatreland e godetevi una classica serata nel West End. Io ho scelto Let it be!, il celebre musical che regala oltre due ore di tutti i più grandi successi dei Fab Four e lo consiglio! Lo show parte lento e per i primi minuti potreste essere più presi dallo studiare i cantanti e la loro somiglianza con i 4 ragazzi di Liverpool ma poi, tra i tanti cambi d’abito che ripropongono le varie fasi della vita dei Beatles, l’atmosferà si scalda e non riuscirete a fare a meno di alzarvi dalla poltrona e battere le mani!

Non fasciatevi la testa sulla scelta del posto ed evitate i biglietti più costosi: è un teatro molto piccolo quindi quasi tutti i posti hanno una buona visibilità del palco.

Ps: Paul e John ovviamente tengono il loro posto ma…occhio a George, vi stupirà con un paio di performance da applausi! 🙂

Cosa fare a Londra in un giorno

Musical Let it Be!

9:30 PM Viva Mexico! @ Wahaca, 66 Chandos Place – Covent Garden

In un meltin’ pot come Londra è d’obbligo provare cucine diverse, sia che si tratti dei vostri cibi etnici preferiti sia che decidiate di sperimentare. La scelta di ristoranti è quasi troppo ampia. Io amo la cucina messicana quindi ho voluto provare questa catena londinese che ha ben 17 locations sparse per la città.
Lo stile del locale è molto colorato e moderno, con qualche tocco esotico. Di alcuni piatti fanno porzioni abbastanza piccole (taquitos e quesadillas per esempio): scegliete quelle così potrete provare più cose.

Churros y chocolate @ Wahaca

Churros y chocolate @ Wahaca

C’è chi dice che viaggiare da soli nelle grandi città sia più difficile perchè ci si sente invisibili, io amo le grandi città quindi non ho avuto questa sensazione: Londra mi ha letteralmente travolta con il suo fermento e insieme ci siamo fatte tantissima compagnia!

Cosa vedere a Londra in un giorno

God Save the Queen! 🙂

Laura

Getmewings

Getmewings

1 commento

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.